The Design Approach

Il Design, inteso come cultura del progetto, e non come una disciplina, materia di insegnamento, rappresenta il paradigma di Ludum e Sacro Cuore attraverso il quale “coniuga” il verbo apprendere. Questa importante innovazione nei percorsi formativi, a partire dalla Scuola Primaria, si concretizza in 4 punti:

  1. la scoperta è il punto di partenza del percorso educativo Ludum e Sacro Cuore che coinvolge tutti i partecipanti: bambini, educatori, designer di laboratorio e si traduce nell’inventare qualcosa che prima non esisteva;
  2. l’analisi è il percorso mentale, ma anche fi sico, nel quale si procede dal generale al particolare e viceversa;
  3. la sintesi rappresenta l’esperienza complementare al percorso analitico che si accresce: la necessità delle regole, la ricerca dell’essenziale, la curiosità, il fare e il rifare, la ricerca di nuove soluzioni belle e divertenti;
  4. il progetto rappresenta la concretizzazione dell’esperienza formativa: un percorso diretto, coinvolgente, rispettoso dei tempi e delle modalità espressive dei bambini, che favorisce la creatività e l’immaginazione volta alla soluzione dei problemi.

Gli Elementi formativi

Finalità in sintesi
(Identificano l’orizzonte che dà senso alle competenze)

  • Promozione del pieno sviluppo della persona
  • Formazione del soggetto-persona come cittadino dell’Italia, dell’Europa e del mondo. Esercizio della cittadinanza attiva
  • Alfabetizzazione di base attraverso l’acquisizione dei linguaggi simbolici che costituiscono la struttura della nostra cultura
  • Garanzia del successo formativo per tutti gli alunni
  • Finalità di modelli di comportamento e di sistemi valoriali
  • Espansione delle reti e dei linguaggi mass-mediali ed informatici
  • Sviluppo di modelli esistenziali e culturali

Funzioni (Alunno soggetto di diritto)

  • Funzioni di socializzazione e apprendimento in direzione della maturazione dell’identità personale e sviluppo dell’autonomia e delle competenze
  • Sviluppo della creatività
  • Educazione alla convivenza democratica
  • Valorizzazione delle diversità e perseguimento dell’uguaglianza come sostanziale equivalenza di risultati

Gli Obiettivi didattici

Prima classe I bambini si concentrano sulle conoscenze e le competenze di fondo che sono necessarie per poter stabilire una base solida per lo sviluppo del linguaggio. Queste ultime comprendono il linguaggio orale, conoscenza ed esperienze passate, comprensione di concetti relativi ai caratteri (di scrittura), consapevolezza fonemica, comprensione della relazione tra fonema e grafema, conoscenza di vocaboli, consapevolezza semantica e sintattica, abilità di pensiero di ordine più elevato e capacità di metacognizione.

Seconda classe Gli allievi iniziano a scegliere i loro argomenti di scrittura e sono in grado di scrivere varie frasi riguardo all’argomento. Iniziano a leggere più a lungo libri e continuano a sviluppare e ad ampliare il loro vocabolario. Una maggiore esposizione, insieme a un progressivo sentirsi a proprio agio con la stampa rispetto alle immagini, rinforzano il riconoscimento visivo delle parole mentre gli allievi lavorano sulla loro conoscenza fonetica.

Terza classe Entro la terza classe, lo sviluppo del linguaggio e dell’alfabetizzazione degli allievi è sostanziale. Leggono capitoli interi di libri e ampliano il loro interesse in una varietà di generi. Hanno sviluppato delle strategie di lettura che usano autonomamente. Per quanto riguarda la scrittura sono in grado di creare una storia con un inizio, una parte centrale e una fi ne e vi aggiungono sempre più dettagli e frasi strutturate in modo più complesso e, allo stesso tempo, sono più selettivi nell’uso delle parole.

Quarta classe Gli allievi della quarta classe continuano ad ampliare lo sviluppo del loro linguaggio e della loro alfabetizzazione mentre si focalizzano sul processo di scrittura e sono in grado di analizzare i tratti della scrittura con una crescente autonomia. Sono dei lettori, hanno la capacità di leggere libri con trame più complesse e vengono esposti ad una varietà di generi. Le loro abilità di linguaggio orale consentono loro di leggere ad alta voce con espressione e sentimento. Sono capaci di utilizzare il linguaggio orale in modo appropriato mentre lavorano con gli altri e partecipano a conversazioni e attività di gruppo.

Quinta classe Entro la fi ne della quinta classe gli allievi sono in grado di scrivere per una varietà di pubblico e di scopi. Sono in grado di utilizzare un vocabolario sempre più complesso per esprimersi in un modo più vivace e accurato. Sono inoltre in grado di rivedere e di modifi care il loro lavoro autonomamente. In qualità di lettori sono autonomi e possono iniziare a fare delle deduzioni e a trarre delle conclusioni dalla loro lettura e sono capaci di leggere racconti con temi più complessi e di discuterli con i compagni. Iniziano a stabilire i loro obiettivi di lettura e sono capaci di scegliere libri adatti al loro livello.

Richiesta informazioni
I campi con * sono richiesti

I campi evidenziati con * sono obbligatori